Federazione Internazionale Sci Federazione Internazionale Sci FISI FISI Comitato Alpi Centrali CONI Lombardia Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici


Homepage
Comitato provinciale
Giudici di gara
News
Iscriviti alla mailing list
 
 
 
 
 
 
 
 
 
     
 

News
Archivio news stagione corrente:
2017/2018: lug| ago| set| ott| nov| dic| gen| feb| mar| apr| mag| giu
Archivio news stagioni precedenti

15/09/2017
Da Fisi.org - Edoardo Zorzi al Passo dello Stelvio con i team di Coppa del mondo e Coppa Europa fino al 24 settembre

Allenamento sul ghiaciaio del Passo dello Stelvio da lunedì 18 a domencia 24 settembre per i componenti delle squadre di Coppa del mondo e Coppa Europa di skicross. Il direttore sportivo Cesare Pisoni ha convocato Jamie Lee Castello, Andrea Tonon, Yanick Gunsch, Siegmar Klotz, Stefan Thanei, Edoardo Zorzi, Riccardo Croese, Debora Pixner e Lucrezia Fantelli con gli allenatori Bartolomeo Pala e Dario Dellantonio. Il primo appuntamento con la Coppa del mondo è previsto in Val Thorens venerdì 8 e sabato 9 dicembre, mentre il torneo continentale scatterà dall'austriaca Pitztal domenica 26 novembre.

11/09/2017
Moioli cresce a Cerro Catedral: č quarta nella big final femminile. Uomini tutti fuori negli ottavi di finale

Quarto posto di Michela Moioli nel secondo appuntamento con la Coppa del mondo di snowboardcross femminile sulla pista argentina di Cerro Catedral. La bergamasca, fuori nei quarti di finale della gara di sabato, e' stata brillante protagonista sia delle qualificazioni che nelle run decisive, giungendo sino alla big final per giocarsi la vittoria contro Lindsey Jacobellis, Eva Samkova e Cloe Trespeuch. Scattata dai blocchi con la solita circospezione, Michela è risalita al terzo posto che si è giocata fino al traguardo con la francese, ma alla fine è arrivata quarta, mentre Jacobellis ha conquistato il successo davanti alla ceca. Out nelle qualificazioni una coraggiosa Raffaella Brutto, che si e' presentata al via nonostante il dolore per la caduta in riscaldamento nella gara di sabato. 

La gara maschile ha visto purtroppo uscire tutti gli azzurri negli ottavi di finale, nonostante Luca Matteotti avesse realizzato il miglior tempo al mattino. Insieme a li hanno abbandonato la compagnia anzitempo Michele Godino, Tommaso Leoni, Emanuel Perathoner, Omar Visintin. Fuori nelle qualificazioni Lorenzo Sommariva (presentatosi al via nonostante una costola incrinata. La vittoria e' andata all'australaiano Alex Pullin che ha concesso il bis di sabato, insieme a lui sul podio l'austriaco Alexander Haemmerle e lo statunitense Mick Dierdorff.

Fisi.org

10/09/2017
Chiusa la Cdm di skiroll in Trentino, Emanuele Becchis e' secondo nella generale. Italiani dominatori fra gli juniores, oggi quarto posto per Luca Curti

 

Anche quest’anno Trento, il Monte Bondone e il nuovo circuito di Aldeno hanno avuto il compito di assegnare i titoli 2017 della Fis Rollerski World Cup. L’ultimo atto, ovvero la pursuit a tecnica libera sui 19 km per la senior maschile e 13 km per le categorie senior femminile e junior, è stato caratterizzato da quattro gare combattute e decise allo sprint. Al termine del circuito immerso nei meleti e vigneti di Aldeno, vincitori di giornata sono infatti risultati il rumeno Paul Constantin Pepene sull’andorrano Irineu Esteve Altimiras nella senior maschile, quindi la svedese Helene Soederlung sulla russa Svetlana Hvostunkova nella senior femminile, mentre fra gli junior doppietta svedese con Gabriel Strid ed Hanna Abrahamsson.

Svezia che si è aggiudicata anche la Coppa del Mondo per nazioni, al termine della tre giorni organizzata dall’Asd Charly Gaul Internazionale in collaborazione con l’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi, grazie anche al prezioso ausilio del Comune di Aldeno, mentre le coppe di cristallo Fis di categoria sono andate allo svedese Robin Norum e alla slovacca Alena Prochazkova nell’assoluta, quindi ai due fratelli italiani cuneesi di Boves Francesco e Chiara Becchis nella categoria junior.

Tornando alla sfida pursuit con partenze in base ai distacchi accumulati nella prova di sabato sul Bondone, Paul Constantin Pepene si è preso la rivincita sul forte andorrano Irineu Esteve Altimiras, che lo aveva battuto il giorno prima per pochi secondi. Nel circuito di Aldeno i due hanno fatto gara di coppia, con l’andorrano che ha provato ad allungare nel leggero tratto in salita, per poi ricongiungersi e giocarsi tutto allo sprint, dove ha prevalso la forza di Pepene, che ha chiuso i 19 km del tracciato con il tempo di ‪1h10‬’28”. Argento per Irineu Esteve Altimiras, quindi terzo lo svedese Robin Norum, giunto dopo 31 secondi e capace di battere allo sprint l’altro romeno Petrica Hogiu. Primo degli italiani l’altoatesino Matteo Tanel (settimo), seguito dal vicentino Alberto Dalla Via e dal bergamasco Sergio Bonaldi.

Nella sfida al femminile in tre si sono giocate la vittoria allo sprint, con la svedese Helene Soederlund più lesta e grintosa di tutte e capace di lasciarsi alle spalle la russa Svetlana Hvostunkova e dell’altra svedese Sandra Olsson. Il tempo staccato dal terzetto è stato di 50’03”. La migliore delle azzurre è risultata Lisa Bolzan, quinta con due minuti di ritardo, ottava la sorella Anna, entrambe trevigiane di Orsago.

Nella junior maschile Francesco Becchis partito con un discreto vantaggio, si è fatto recuperare dallo svedese Gabriel Strid. I due si sono giocati il tutto per tutto con una lunga volata che ha visto prevalere lo scandinavo, entrambi con il tempo di 44’54”. Terzo posto poi per il lettone Raimo Vigants, seguito dall’altro azzurro Luca Curti. Ottavo poi Riccardo Lorenzo Maisero.

Si è decisa all’ultima pattinata pure la gara juniores femminile sui 4,9 km, con la svedese Hanna Abrahamsson capace di allungare di quel tanto che le ha consentito di trionfare sulla piemontese Chiara Becchis, che si aggiudica però la Coppa di cristallo. Sfida allo sprint anche per il terzo posto, con la bellunese Alba Mortagna più lesta nel precedere Chiara Gelmi.

Nella classifica finale di Coppa del Mondo trionfa anche quest’anno Robin Norum sull’italiano Emanuele Becchis e sull’altro svedese Victor Gustafsson. In campo femminile perentoria l’affermazione anche per Alena Prochazkova, seguita dalla svedese Sandra Olsson e dalla sua connazionale Helene Soederlund. La Coppa del Mondo junior parla italiano sia al maschile, sia al femminile. Francesco Becchis trionfa davanti al lettone Raimo Vigants e allo svedese Gabriel Strid. Al femminile Chiara Becchis conquista il titolo 2017 davanti ad Alba Mortagna ed Hanna Abrahamsson.


Coppe e medaglie Fis che sono state assegnate presso il teatro di Aldeno dalla responsabile del Comitato organizzatore Elda Verones, dal vicepresidente dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi Alberto Dalla Pellegrina, dal vicepresidente del consiglio regionale Lorenzo Ossanna, dal sindaco del Comune di Aldeno Nicola Fioretti e da Marco Ripamonti e Marco Zoller in rappresentanza della Fisi. Per gli organizzatori dell’evento non si tratta dell’ultimo appuntamento stagionale con lo skiroll, visto che il 14 e ‪15 ottobre‬ andrà in scena la Trento Roller ski Cup con validità nazionale.

 

 

09/09/2017
COPPA DEL MONDO DI SKIROLL – FANTASTICA PRIMA DI LUCA CURTI A TRENTO

Fantastica vittoria di Luca Curti nella seconda giornata della tappa di Coppa del Mondo a Trento. 

Il 19enne dello sci club Roncobello si è infatti aggiudicato la prova individuale juniores di 4,7 km in tecnica classica disputatasi sulla salita del Monte Bondone precedendo per 16,8 secondi l’altro azzurro Francesco Becchis e per 28,2 lo svedese Gabriel Strid. 14° Angelo Buttironi (UBI Banca Goggi) che aveva chiuso 10° nella sprint di ieri. In campo femminile molto bene anche Chiara Gelmi 5^ (10^ nella sprint). Brava anche la goggina Giulia Cozzi (classe 2001) 12^.

Tra i seniores buona prestazione per Sergio Bonaldi che ha chiuso 6°.

Domani conclusione con la pursuit skating ad Aldeno.

FISI – COMITATO PROVINCIALE DI BERGAMO

09/09/2017
MONDIALI SCI D’ERBA

Seconda parte dei mondiali di sci d’erba un po’ amara per Lorenzo Gritti che sui prati di Kaprun in Austria dopo il bronzo in superg e l’oro in supercombinata non va oltre un seppur prestigioso 5° posto nel “suo” slalom, specialità dove quest’anno nessuno era riuscito a mettere i cingoli davanti ai suoi. Sul podio sono saliti due austriaci Stocker (1°) e Angerer (3°), mentre l’argento è andato al ceco Gardavsky.

In classifica anche gli altri azzurri del GAV Vertova Pietro Guerini 11°, Fabrizio Rottigni 18°, Marco Milesi 31° e Chiara Milesi 12^.

Anche nel gigante conclusivo nessun acuto da parte dei portacolori del nostro Comitato con Grittiancora il migliore 10° a soli 7 decimi dal podio. Il titolo è andato a Gardavsky che ha preceduto Stocker ed il connazionale Martin Bartak.

Mondiali finiti anche per Pietro Guerini 18°, Fabrizio Rottigni 25°, Marco Milesi 43° mentre in campo femminile Chiara Milesi ha chiuso 16^.

FISI – COMITATO PROVINCIALE DI BERGAMO

 

08/09/2017
Presentato il progetto "Quando la Neve fa Scuola": FISI, Ministero dell'Istruzione, Ministero dello Sport e CONI insieme per avvicinare i ragazzi alla montagna

 

La Federazione Italiana Sport Invernali coltiva un sogno. Quello di avvicinare alla montagna e agli sport invernali tutti i ragazzi delle scuole italiane. Si tratta di un sogno che si fonda sulle ricerche scientifiche, le quali attestano che, per un opportuno sviluppo motorio e cognitivo nell'età giovanile, è importante che ogni ragazzo sperimenti lo scivolamento in un ambiente naturale, quale è quello montano. Ecco perché la Federazione ha lanciato una nuova edizione di "Quando la Neve fa Scuola": un progetto rinnovato nelle modalità e nei numeri, che si rivolge agli studenti della scuola secondaria di primo grado di tutto il territorio nazionale, realizzato con il patrocinio del Ministero per lo Sport e del Coni, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, e grazie al supporto delle realtà operanti nel comparto montano e dei Gruppi sportivi militari. Il progetto è stato rpesentato a Milano alla presenza del Ministro per lo Sport, Luca Lotti, del Ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli, del Presidente della FISI, Flavio Roda e del Presidente del CONI, Giovanni Malagò. 

L'obiettivo, per la stagione 2017/2018, è quello di portare in montagna circa 10.000 ragazzi, provenienti da tutte le regioni italiane, mediante un semplicissimo concorso fotografico da svolgere in classe. Sarà infatti sufficiente inviare una foto collettiva, sui temi cari alla Federazione (la montagna, lo sport, la preparazione fisica, la prevenzione, l'alimentazione, le Olimpiadi, i valori dell'Olimpismo) per potersi aggiudicare una giornata in montagna, grazie al coordinamento della struttura territoriale della FISI (18 Comitati regionali, 72 comitati/delegazioni provinciali e oltre 1.200 sci club operanti in tutta Italia).

Ma il progetto non termina qui. La FISI intende portare nelle classi la cultura della montagna e lo farà grazie ad una serie di incontri, tramite i quali gli esperti si recheranno presso le scuole per incontrare allievi, genitori, insegnanti, dirigenti. Sarà un “roadshow” che precederà le uscite in montagna, in modo che i ragazzi possano affrontare con una base cognitiva le esperienze che andranno a fare in un ambito ad alta sostenibilità ambientale e con un ecosistema da rispettare.

Agli insegnanti di educazione fisica, sarà rivolta una terza parte del progetto, denominata "Ski-Stage". Gli insegnanti saranno condotti in montagna dai tecnici della Scuola Tecnici Federali, che - sempre con il supporto di impiantisti, scuole di sci, aziende del settore, e grazie alle basi logistiche dei Gruppi sportivi militari - potranno implementare la loro conoscenza degli sport invernali e praticarli fino ad acquisire il titolo di "Animatore degli Sport Invernali". Un titolo che consentirà loro di essere gli interlocutori privilegiati per le future, e auspicabili, uscite in montagna degli allievi. Il progetto "Quando la Neve fa Scuola", prenderà il via da ottobre con le iscrizioni on line (su www.fisi.org tutte le indicazioni necessarie) e terminerà a marzo. Non resta che partecipare. 

Le dichiarazioni del Ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli: "L’allargamento di questo progetto è una buona notizia per la scuola e per il Paese: perché questo vuol dire inclusione, pari opportunità, superamento di differenze geografiche e territoriali. Costruzione di cittadinanza sana e giusta. Lo sport è, infatti, l’occasione per fare scuola oltre la scuola, è una componente fondamentale nella formazione e nella crescita di ciascun individuo, è voglia di incontro, spirito di confronto. Attraverso progetti di questo tipo stiamo attivando un percorso di qualificazione dei contenuti forniti dai nostri istituti, utili per accrescere le competenze e le conoscenze delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi. Per molto tempo si è avuta l’idea, sbagliata, che lo sport fosse solo esercizio fisico e non contenuto educativo. Avvicinare le nostre ragazze e i nostri ragazzi all’attività motoria e sportiva sin dall’infanzia – voglio dire chiaramente che tutti gli sport devono entrare già dalla scuola primaria e devono essere aperti a ragazze e ragazzi, senza alcun tipo di discriminazione - significa insegnare loro valori e stili di vita, perché lo sport insegna molte cose: a stare in gruppo, a conoscere regole e valori importanti nelle relazioni, a rispettare e accettare gli altri, ad adottare uno stile di vita di cui lo sport e il movimento fisico sono parte integrante".

Sulla stessa linea il Ministro dello Sport Luca Lotti: “E' un primo importante passo e speriamo  di poter ampliare sempre più questo progetto nel corso degli anni. La montagna è una grande scuola di vita e di sport, la faremo conoscere e praticare a quanti più ragazzi possiamo. Perché ognuno di loro che sarà conquistato dallo sci, dalle arrampicate, dal trekking, dalle vacanze in alta quota (e saranno tanti), sarà per noi una bella vittoria. Per loro, sarà un patrimonio di salute e passione che durerà tutta la vita. Malagò ha sottolineato l'importanza del progetto: "Il connubio tra sport e scuola rappresenta un punto nevralgico di sviluppo, non solo per il nostro movimento, ma per la società e per le future generazioni. Complimenti alla FISI e ai Ministeri che lo supportano, creando una sinergia virtuosa che può regalarci tante soddisfazioni. Questa iniziativa certifica lo straordinario ruolo rivestito dalle Federazioni e della DSA nell'ambito della promozione del movimento". 

Anche il presidente del CONI Malagò ha sottolineato l'importanza del progetto: "Il connubio tra sport e scuola rappresenta un punto nevralgico di sviluppo, non solo per il nostro movimento, ma per la società e per le future generazioni. Complimenti alla FISI e ai Ministeri che lo supportano, creando una sinergia virtuosa che può regalarci tante soddisfazioni. Questa iniziativa certifica lo straordinario ruolo rivestito dalle Federazioni e della DSA nell'ambito della promozione del movimento".

Emozionato il Presidente Flavio Roda: "La cosa importante di questo progetto è il sistema montagna perchè coinvolge tutti gli organi e le strutture che operano in questo mondo. L'obiettivo è quello di portare 10000 ragazzi in montanga e rappresenta un primo passo importante.La scuola reciterà un passo determinante, il binomio con lo sport è vincente. Ringrazio i Ministri Lotti e Fedeli e il Presidente Malagò per la loro presenza e l'entusiasmo che hanno dimostrato per la nostra iniziativa".

Fisi.org

 

07/09/2017
MONDIALI SCI D’ERBA – LORENZO GRITTI FANTASTICO ORO IN SUPERCOMBI Dopo il ricco antipasto del superg dove ha otte

Dopo il ricco antipasto del superg dove ha ottenuto un inatteso quanto meritato bronzo, Lorenzo Gritti si serve anche il piatto più prelibato, l’oro nella supercombinata specialità che unisce la velocità del superg al “suo” slalom.

Quarto a metà gara il 32enne del GAV Vertova con una manche strepitosa tra i rapid gates ha agguantato la vittoria per due soli centesimi sul ceco Jan Gardavsky (oro il giorno prima) e sette sull’austriaco Michael Stocker (alla sua 12^ medaglia iridata).

“Quest’anno gira tutto per il verso giusto – le parole di Gritti al traguardo – la testa e la voglia sono il mio motore speciale che questa stagione mi hanno fatto svoltare. Gare divertenti, finalmente con tracciature intelligenti e belle per tutti, impegnative il giusto anche se l’erba un po’ alta e bagnata ha limitato le velocità. Come sempre la dedica va alla mia famiglia, a tutti i miei amici, al GAV ed al suo “motorino” Luigi Donini che oltre a darci le dritte giuste ci mette sempre a disposizione piste d’allenamento perfette.”

Risultati in chiaroscuro invece per Pietro Guerini (15° e 12°) e Fabrizio Rottigni (16° ieri) ma che “portano a casa buone sensazioni in vista delle prossime gare” dicono all’unisono.

Non pervenuti i fratelli Milesi con Chiara doppio out e Marco (classe 2000 convocato per fare esperienza) nelle retrovie. 

adesso c’è lo slalom…

FISI- COMITATO PROVINCIALE DI BERGAMO

 

06/09/2017
MONDIALI SCI D’ERBA – PRIMA MEDAGLIA PER LORENZO GRITTI: SUO IL BRONZO

Una piacevole sorpresa arriva dal superg con cui si sono aperti ieri i mondiali di sci d’erba in programma fino a sabato a Kaprun in Austria. Si tratta del bronzo conquistato da Lorenzo Gritti che, confermando un ottimo stato di forma, grazie ad una gara all’attacco è riuscito a saltare sull’ultimo gradino del podio alle spalle solo della coppia ceca Jan Gardavski e Martin Stepanek. Delusione per il vincitore della coppa del mondo Edoardo Frau solo 13°, mentre in 15^ posizione chiude l’altro atleta del GAV Vertova Pietro GueriniPer il sodalizio seriano, saltata Chiara Milesi, mentre chiude nelle retrovie il fratello Marco al quale, visto la giovanissima età non si poteva chiedere altro se non partecipare e fare esperienza.

Oggi verranno assegnate le medaglie iridate nella supercombi.

FISI – COMITATO PROVINCIALE DIBERGAMO


 

04/09/2017
Summer Cross Country a Forni Avoltri, i risultati della due giorni in Carnia - Tre podi "Bergamaschi"

Due giorni di skiroll sulla pista della Carnia Arena di Forni Avoltri, dove si sono svolti i campionati italiani con le gare sprint e sulla distanza nel Summer Cross Country con l'organizzazione impeccabile dello sci club Monte Coglians e dello sci club Cai Trieste. Ad aprire le danze sono stati Federico Pellegrino e Ilaria Debertolis, vincitori delle sprint. Il campine del mondo valdostano nell'ultima salita della finale ha scaricato tutta la sua potenza ed è riuscito a guardagnare quei metri che l'hanno portato in solitaria al traguardo davanti a Francesco De Fabiani e Dietmar Noeckler. Nella categoria femminile grande prova della giovanissima Anna Comarella, raggiunta soltanto nel finale da Ilaria Debertolis che l'ha sopravanzata. A completare il podio Caterina Ganz (Fiamme Gialle). Nelle categorie giovanili i titoli sono andati a Cristina Pittin (U20), Stefano Dellagiacoma (U20), Federica Cassol (U18) e Davide Graz (U18). Negli Under 20 maschi Stefano Dellagiacoma (Trentino) ha fatto valere le sue doti di sprinter che già lo avevano contraddistinto durante l'inverno. Per lui miglior tempo in qualifica e successo finale davanti a Simone Mocellini (Trentino) e 3° Angelo Buttironi (Alpi Centrali). Nelle Under 20 femminile Cristina Pittin (Friuli V. G.) ha nettamente surclassato le avversarie fin dalle qualifiche ed ha fatto valere il fattore campo. Ha vinto la finale davanti a Vittoria Zini (Alpi Centrali) e terza Martina Bellini (Alpi Centrali). Negli Under 18 maschi Davide Graz (Friuli V. G.) dopo una qualifica caratterizzata da una caduta in salita si è rifatto nelle fasi successive ed ha vinto davanti a Luca Compagnoni (Alpi Centrali) e Samuel Puntel (Friuli V. G.). All'Asiva è andato l'ultimo titolo italiano Under 18 con Federica Cassol che proprio sul finale ha preceduto l'atleta piemontese Elisa Sordello (Alpi Occidentali), terza Giulia Facen (Veneto).

Le prove sulla distanza hanno invece esaltato le caratteristiche di Francesco De Fabiani e Virginia De Martin Topranin. Il portacolori del Centro Sportivo Esercito ha nettamente dominato la competizione senior maschile disputata sulla distanza di 15 km, valevole per la Coppa Italia Sportful. De Fabiani è sempre stato al comando, dal primo all’ultimo metro siglando i migliori riferimenti cronometrici in ogni parziale. Il valdostano ora leader della classifica generale di Coppa Italia, ha preceduto di 13”25 un ottimo Dietmar Noeckler (GS Fiamme Oro). Terza posizione per un positivo Paolo Fanton (GS Carabinieri) distanziato di 57”13 dal vincitore. Tra le donne Virginia De Martin Topranin ha preceduto di 23” Elisa Brocard del Centro Sportivo Esercito. Terza a 25"  dalla testa la giovane Anna Comarella (GS Fiamme Oro) che sembra non avere problemi con il cambio di categoria. Sono stati assegnati i titoli italiani Under 23. Podio tutto del Centro Sportivo Esercito, con Lorenzo Romano (Cs Esercito), autore del 6° tempo assoluto, ha vinto precedendo i compagni di squadra Daniele Serra e Stefan Zelger. In campo  femminile la migliore è stata Anna Comarella che ha preceduto Monica Tomasini e Caterina Ganz. In campo giovanile hanno trionfato Cristina Pittin, Davide Graz e Luca Del Fabbro. Mentre tra le Under 18 ha vinto la piemontese Elisa Sordello che ha percorso i 5 km nel tempo di 16:27.5 davanti a Serena Oballa (Friuli) distanziata di 5" e Valentina Maj (Comitato Alpi Centrali) a 11"5, tra i ragazzi Graz dopo il successo del giorno precedente è riuscito ad imporsi sui diretti avversari anche sui 7,5 km con il tempo di 19:37.5, secondo Michele Gasperi (Alpi Centrali) distanziato di 41" e terzo Francesco Mazoni (Alpi Centrali) a 46"5. Tra le Under 20 femminile Cristina Pittin ha nettamente dominato la categoria e con il tempo di 22:14.1 si è imposta davanti alla piemontese Chiara Becchis giunta a 46"3, terza Alessia De Zolt Ponte (Veneto) a 1'32"2. Luca Del Fabbro ha vinto tra gli Under 20 e sul percorso dei 10 km ha fermato il cronometro sul tempo di 24'03"8, secondo Simone Mocellini (Trentino) a 17"9 e terzo Stefano Dellagiacoma (Trentino) a 20"2.

fisi.org

02/09/2017
La prima neve d'autunno

Come largamente annunciato è arrivato il primo assaggio d'autunno, ecco la neve nelle zona di Livigno e al Passo dello Stelvio.

       

 
   

FISI Bergamo su Facebook FISI Bergamo su YouTube

Federazione Italiana Sport Invernali - Comitato di Bergamo
Via Gleno 2/L - 24125 Bergamo
info@fisibergamo.it tel. 3318803959